Interviste

Fidelis, parla Longo: "A Pagani ci rifaremo. Serve più cattiveria”

Il nuovo arrivato parla ai nostri microfoni analizzando il momento della Fidelis.

Riccardo Alicino
17.02.2018 10:00

Foto di Marino D'Azzeo / TuttoFidelis.it

È arrivato da poco alla corte di mister Papagni e ha esordito dal primo minuto domenica scorsa, in quel di Monopoli: stiamo parlando del centrocampista della Fidelis Andria Lorenzo Longo. Lui, ex Akragas, si è messo subito a disposizione del coach e in poco tempo è riuscito ad ottenere una maglia da titolare nell’ultima partita di campionato.

Il match ha visto la formazione andriese uscirne sconfitta con un netto 2-0: “Non abbiamo ancora del tutto digerito la sconfitta, dobbiamo però essere forti e ripartire - dichiara il calciatore -. Ci dispiace molto per i tifosi, essendo un derby molto sentito ed essendoci in palio punti preziosi. Cercheremo di rifarci nello scontro diretto contro la Paganese.”

La Fidelis, domenica scorsa, è sembrata in difficoltà sia in fase difensiva che nell’andare alla conclusione: “Abbiamo peccato soprattutto nel fraseggio, dobbiamo essere più cattivi e acquisire questo tipo di mentalità per affrontare un campionato difficile come questo - prosegue il centrocampista azzurro che poi prosegue commentando la sua partita -. Non sono molto soddisfatto della mia prestazione, prima che di quella della squadra, potevo dare anch’io qualcosa in più”.

La Fidelis, nel prossimo impegno di campionato, affronterà la Paganese, ex squadra di Longo: ”Io, che a Pagani ho giocato per sei mesi, ritengo sia una delle partite più importanti della stagioneIl. Sarà una sorta di ‘partita della vita’ - conclude Longo - ai fini della classifica”. Per raggiungere la salvezza ci sarà anche bisogno di un ottimo Lorenzo Longo.

Fidelis, sessione pomeridiana. A parte in tre venerdì
Quarta Categoria: parte il campionato!