Primo Piano

Fidelis, la pausa servirà per il recupero di pedine esperte

La speranza dello staff tecnico è di avere tutta l'organico a disposizione in vista del ritorno in campo contro la Paganese.

Nicola Massaro
14.02.2018 10:00

Foto di Gianluca Albore / TuttoFidelis.it

Per la salvezza c'è bisogno di tutti gli elementi esperti. La Fidelis Andria negli ultimi match non ha potuto contare su 4 calciatori esperti. Stiamo parlando dei difensori Abruzzese e Tartaglia, del portiere Maurantonio e dell'attaccante Nadarevic. Lo stopper, andriese purosangue, non ha ancora effettuato l'esordio poichè non è al meglio dal punto di vista fisico. Anche per l'altra new-entry e al contempo vecchia conoscenza, di proprietà del Novara (club di Serie B), lo staff tecnico attende che la condizione sia affinata, dopo il lungo stop a causa di un infortunio patito a fine agosto. Discorso differente, invece, per l'attaccante Nadarevic, acciaccato a seguito di un problema muscolare e ai box da un mese circa e per l'estremo difensore Maurantonio, fermatosi prima della gara interna contro il Catania per problemi muscolari: i due si stanno allenando a parte

Mister Papagni spera di poter sfruttare la settimana di pausa per riavere a disposizioni tali pedine a partire dal prossimo impegno fissato per il 25 febbraio contro la Paganese, sebbene per quel che riguarda la porta vada specificato che il 23enne Cilli abbia dimostrato ampi miglioramenti e affadibilità proprio nell'ultima gara contro il Monopoli, salvando il risultato con ben 2 interventi importanti. Il recupero degli elementi navigati, in ogni caso, sarà fondamentale per il raggiungimento dell'obiettivo stagionale: l'ottenimento della salvezza.

Fidelis, doppia seduta oggi a Palese. Alla ripresa gruppo diviso, in 2 ancora a parte
Futsal Andria: sconfitta e Margherita, il Salapia vince 6-3