Benvenuto 2018: voglia, corsa, attenzione e Riccardo Cuor di Leone

La Fidelis del nuovo anno si presenta a Caserta con 4 punti fermi e torna a casa con 3 punti e la positività di Papagni

23.01.2018 12:00

​Le critiche, il blocco sotto porta, poi la rete contro il Lecce e la voglia di assumersi responsabilità e l'intento di portarsi l'attacco sulle spalle. E ancora le voci su un possibile addio ed infine la doppietta più importante della stagione sino ad ora. Non viene dall'Inghilterra come il Santo Patrono e neanche l'ha governata come il re nato nel XII secolo, ma rappresenta il cuore di un leone che ha ripreso a battere con una certa frequenza e sicuramente con coraggio e voglia di ottenere un risultato a tutti i costi. Riccardo Cuor di Leone Lattanzio, da lui riparte la Fidelis 2018, da due goal che pesano come un macigno e soprattutto da attaccante vero. 

La difesa campana non è stata di certo tra le migliori incontrate sino ad ora, ma l'Andria di Papagni ha dovuto metterci voglia, attenzione e corsa oltre ai colpi di "'Mba Rccard". Voglia come quella di Antonio Croce, che nonostante i limiti fisici evidenti, ha lavorato a testa bassa e torna a casa due assist. Attenzione come quella di Maurantonio fra i pali, che ha tenuto in piedi la squadra nei minuti iniziali con gli ormai soliti due miracoli "a gradire". Corsa come quella di Esposito che sino al 92' ha creduto su ogni pallone e ha seminato panico sulla destra. Tutti fattori che, oltre ad essere estendibili alla maggior parte dei giocatori scesi in campo domenica sera, sono linfa vitale per quel "conoscere noi stessi" e per quella "positività" sempre menzionati dal tecnico Papagni. 

Da adesso in poi occhio ad un Cosenza in super serie positiva. Sicuramente ci sono tanti difetti da limare, ci sono anche i nuovi arrivati (e che arriveranno) da integrare, ma se i presupposti sono questi il 2018 della Fidelis potrebbe essere indubbiamente più soddisfacente dell'anno precedente. 

La Florigel Futsal Andria torna al successo: battuto 1-3 il Pellegrino Sport
Oggi seduta pomeridiana al Degli Ulivi: mercoledì piscina per Quinto