Fidelis, Montemurro: "Obbligati a dare continuità in campo. Tartaglia e Longo..."

Il patron azzurro si è soffermato sia sulle vicende inerenti il campionato che sul calciomercato.

Redazione
26.01.2018 10:00

Foto di Pasquale Leonetti / TuttoFidelis.it

Si avvicina la prima sfida casalinga del 2018 per la Fidelis Andria. Contro il Cosenza la squadra sarà chiamata a confermarsi, dopo le due vittorie di fila ottenute con Siracusa e Casertana tra la fine dello scorso anno solare e l'inizio del nuovo. Ai microfoni di Passione Andria - Radio Selene, patron Paolo Montemurro analizza così la partita: "Il Cosenza è la squadra più in forma del campionato. Per noi ogni partita sarà una battaglia. Abbiamo l'obbligo di puntare sulla continuità". 

Il numero uno azzurro, poi, parla anche del calciomercato e, in particolare, di alcune operazioni concluse:  "Longo è stato dall'inizio la nostra prima scelta a centrocampo. Su di lui c'erano anche altre squadre dello stesso nostro girone, ma alla fine il calciatore ha scelto di sposare la nostra causa. Per quanto riguarda Tartaglia, posso assicurare che ha rinunciato a piazze più importanti come quella di Catania, poichè qui ad Andria si sente a casa. Questa è stata un'operazione fortemente voluta dalla società".

Fidelis Andria - Cosenza: si punta sulla continuità. Presentazioni gara e probabili formazioni
Oggi seduta pomeridiana al Degli Ulivi: mercoledì piscina per Quinto