L'Analisi

Fidelis, concluso il mercato: svolta una sessione oculata: squadra composta da un mix. Ora parola al campo

Importante traguardo raggiunto dal club con l'inserimento in rosa di elementi del vivaio.

Nicola Massaro
01.09.2017 10:00

Foto di Domenico Polichetti / TuttoFidelis.it

Calciomercato terminato senza novità finali, come preventivato. La Fidelis Andria, in quest’ultima sessione, ha svolto un lavoro oculato. Patron Paolo Montemurro ha assemblato una rosa composta da un mix di elementi giovani ed esperti, come accaduto nei due anni precedenti, affidata a mister Valeriano Loseto, ex tecnico della Berretti andriese. A differenza delle scorse stagioni, tuttavia, il club è riuscito ad integrare sin da subito diversi under provenienti dal vivaio: sono stati “promossi” il portiere Diego Antonacci, i centrocampisti Ruggiero Paolillo, Andrea Bottalico e Leonardo Di Cosmo e l’attaccante Giuseppe Ippedico. Un traguardo importante: sin dal suo approdo ad Andria l'attuale numero uno azzurro ha manifestato la volontà di puntare con decisione sulla “cantera” per far crescere calciatori da inserire, poi, in prima squadra. Il tutto, quest’anno, si è concretizzato. Hanno lasciato il sodalizio, invece, diversi calciatori che non rientravano nel progetto tecnico, vedi il trequartista Nicola Mancino e l'esterno Emilio Volpicelli, o che hanno chiesto di essere ceduti vedi lo stopper Ramzi Aya. Analizziamo, comunque, i reparti.

Tra i pali la formazione andriese si è assicurata le prestazioni dell’esperto Roberto Maurantonio: un giocatore in grado di fare la differenza in categoria. Assieme a lui, oltre al già citato Antonacci, c’è Marco Cilli.

In difesa, tra gli elementi più navigati, troviamo i centrali Ionut Rada, Jimmi Allegrini e Danilo Colella e i terzini Francesco De Giorgi e Felipe Curcio, il quale nonostante le richieste dalla Serie B è rimasto in terra federiciana. A loro si aggiungono i giovani Andrea Tiritiello, Alessandro Celli e Luca Pipoli. Il reparto, sebbene nelle prime uscite è apparso leggermente insicuro, ha tutte le caratteristiche in regola per poter ben figurare: servirà limare l’intesa e crescere.

A centrocampo la dirigenza, conscia degli errori passati, ha sin dall’inizio del calciomercato deciso di rinforzare la rosa. Al confermato Marco Piccinni si sono aggiunti Antonio Matera, di ritorno dal prestito dal Benevento in Serie B, e Alessio Esposito, giocatore che può vantare diverse annate trascorse in categoria. Per dare qualità al reparto il sodalizio ha, poi, prelevato Marcello Quinto dal Foggia. Fanno parte del reparto, inoltre, anche i diversi elementi promossi: Paolillo, Bottalico e Di Cosmo.

Anche in attacco il club si è mosso con particolare decisione. Ad Antonio Croce e Manèl Minicucci, già presenti in organico, sono stati affiancati Marks Barisic, Enis Nadarević, Riccardo Lattanzio, tornato nella sua Città natale dopo due stagioni, Michele Scaringella, giovane di prospettiva che si è già messo in mostra in questo avvio, e Ippedico. Un mix di elementi per un reparto che ora possiede qualità, tecnica, velocità, imprevedibilità e anche fantasia.

Nel complesso, dunque, il mercato della Fidelis Andria può essere considerato sufficiente. L'organico composto può ambire alla qualificazione ai play-off, ovvero posizionarsi tra le prime 10 della categoria, così come preventivato dalla società. Ora, comunque, la parola passa al campo.

RIEPILOGO:

Arrivi: Maurantonio (por, svincolato), Tiritiello (d, svincolato), Celli (d, svincolato), Pipoli (d, Levico Terme), De Giorgi (d, svincolati), Quinto (c, Foggia), Matera (c, Benevento f.p.), Esposito (c, Pro Vercelli), Bottalico (c, Padova), Nadarević (a, svincolato), Barisic (a, Catania in presitto), Lattanzio (a, Bisceglie), Scaringella (a, Corato). 

Partenze: Pop (por, Roma f.p.), Annoni (d, svincolato), Aya (d, Catania), Stendardo (d, rescissione), Tartaglia (d, Novara f.p.), Tito (d, Foggia f.p.), Berardino (c, svincolato), Mancino (c, Siracusa), Onescu (c, Catanzaro), Vasco (c, Roma f.p.), Cianci (a, Sassuolo f.p.), Cruz (a, Chievo f.p.), Fall (a, svincolato), Volpicelli (a, svincolato), 

Calciomercato, ecco le ufficialità più rilevanti del 31 agosto
Caso Vibonese: la Federazione verso il ricorso? Lunedì se ne saprà di più