Altre società e Calcio a 5

La Virtus Andria perde: a Trinitapoli finisce 2-0 per la Victrix

Si interrompe la striscia positiva di tre vittorie consecutive in campionato per la Virtus Andria che perde a Trinitapoli incassando due reti nella ripresa.

30.10.2017 16:00

Sesta giornata del campionato di Prima Categoria pugliese girone A, al “Via Mare” di Trinitapoli c’è la sfida tra i padroni di casa della Victrix Trinitapoli e la Virtus Andria. La sfida promette bene, almeno guardando la classifica con entrambe le compagini in zona playoff e divise soltanto da un punto con gli andriesi avanti 10 a 9 e reduci da tre vittorie consecutive (4 considerando la gara di Coppa Puglia).

Mister Biancofiore per gli ospiti deve fare a meno di alcuni uomini indisponibili tra cui Gerry Leonetti e Giuseppe Quacquarelli fuori da inizio stagione ma prossimo al rientro. Nel 4-4-2 biancoazzurro trova spazio Di Vietri, partner d’attacco di Loconte, per il resto è confermata la squadra che domenica scorsa ha battuto la Nuova Andria nel derby. Il Trinitapoli guidato in panchina da mister Corcella si affida al bomber De Vincentis mentre siedono in panchina, non ancora al meglio, Diviccaro e Marrocchelli.

La giornata è ventilata e a partire bene sono i locali che al 6’ vanno vicini al vantaggio con Claudio Ragno ma il destro del n. 7 in maglia nera è disinnescato da un attento Campanile che sventa il pericolo dicendogli di no. La Victrix insiste e mette apprensione alla difesa ospite così Campanile è chiamato agli straordinari al 12’ quando dice di no ancora agli avanti trinitapolesi. Al 16’ arriva il primo pericolo creato dai biancoazzurri con il calcio di punizione battuto a giro da Loconte ma il suo mancino è deviato da un prodigioso intervento del portiere locale Zippone. La gara si mantiene viva ed equilibrata ma il risultato non si sblocca e così si va al riposo con zero reti all’attivo.

La seconda frazione di gioco si apre subito con l’espulsione per somma di ammonizioni del difensore di casa Timperio che compie un fallo di gioco e lascia i suoi in inferiorità numerica. Ma l’uomo in meno giova alla squadra di Corcella che resta guardinga ma aggressiva. Al minuto 67 la Virtus è costretta al cambio, allo che Abruzzese dopo una botta ricevuta, abbandona il campo a favore di Cafagna. Tre minuti dopo arriva il vantaggio del Trinitapoli, quasi inaspettato.

Infatti i locali vanno in rete con Ruggero Rizzi che mette dentro poco fuori dall’area di rigore dopo un’azione convulsa in cui Campanile aveva respinto la prima conclusione ma nulla ha potuto sul tentativo del n. 8. La Virtus cerca di reagire ma nonostante i biancoazzurri ci mettano buona volontà, c’è imprecisione sotto porta e se non segni molte volte sono gli altri a castigarti e infatti al minuto 86 arriva il raddoppio della Victrix con Carbone che sfruttando un cross arrivato dalla sinistra fa secco Campanile sotto porta con il destro.

Una partita strana quella andata in scena al “Via Mare”. Un risultato (2-0), che premia il Trinitapoli che pur con l’uomo in meno per tutta la durata del secondo tempo ha saputo colpire una Virtus abbastanza sotto tono e che forse dopo l’espulsione comminata ai locali si era cullata ed adagiata sugli allori, convinta delle proprie potenzialità. Con questa vittoria la Victrix supera gli andriesi in classifica di due punti e si conferma in zona playoff.

Una battuta d’arresto che deve fare riflettere invece i biancoazzurri, ora fuori dalla zona playoff, ma il campionato è lungo e ci sarà certamente tempo per riscattarsi. A partire da domenica prossima quando al “Fidelis” arriverà il Giovinazzo, squadra attualmente ultima in classifica insieme al Modugno a quota 3 ma che non si deve assolutamente sottovalutare.

VICTRIX TRINITAPOLI vs VIRTUS ANDRIA 2-0

VICTRIX TRINITAPOLI: Zippone, Grimaldi, Miccolis, Andriani, Timperio, Ronzulli (57’ Garbetta), Ragno (73’ Marrocchelli), Rizzi, De Vincentis (57’ Riondino), Matera, Carbone.

A disposizione: Torre, Cappelluti, Diviccaro. All. Raffaele Corcella

VIRTUS ANDRIA (4-4-2): Campanile; Addario A. (72’ Lomuscio), Abruzzese (67’ Cafagna), Frezza, Lops; Troia F. (57’ Coratella), Nesta, Addario S., D’Ambrosio (57’ Cannone); Di Vietri, Loconte.

A disposizione: Simone, Paradiso, Montrone. All. Nicola Biancofiore

ARBITRO: Alberto Loconte di Bari

NOTE
Reti: 70 ‘Rizzi, 86’ Carbone
Ammoniti: Zippone, Ragno, Rizzi, Carbone, Garbetta e Timperio (VT), Lops, D’Ambrosio, Di Vietri, Loconte (VA)
Espulsi: 46’ Timperio (VT)

I risultati dell'11a giornata del Girone C di Serie C: cade il Catania, ne approfitta il Lecce, la Fidelis riprende a camminare
Fidelis, oggi doppia sessione a Palese: restano da valutare le condizioni di capitan Piccinni